Richiedi Preventivo
20/11/2012

NUOVO IKON SERVER 1.1

PIÙ POTENZA E FLESSIBILITÀ PER LE VOSTRE APPLICAZIONI DOMOTICHE

 

E' disponibile da oggi per il download il nuovo aggiornamento alla versione 1.1 di IKON SERVER, il webserver di supervisione KNX di DOMOTICA LABS.

Le novità introdotte dalla nuova versione sono numerosissime, in larga misura frutto di una intensa collaborazione con gli installatori ed integratori di sistema della nostra COMMUNITY, i quali hanno provato l'aggiornamento nelle scorse settimane e ci hanno aiutato a renderlo più stabile e matura.

Vediamo insieme sinteticamente le principali novità di IKON SERVER; per ulteriori dettagli, vi invitiamo a consultare la documentazione tecnica disponibile nell'area SUPPORTO, già aggiornata alla nuova release. A breve seguiranno inoltre newsletter di approfondimento sulle tematiche specifiche di maggiore interesse.

 

GESTIONE CARICHI ED ENERGIA

La nuova versione integra una funzione di controllo carichi svolta direttamente da IKON SERVER, molto flessibile e potente. E' sufficiente un singolo analizzatore di rete KNX, o un attuatore in grado di misurare la corrente assorbita dai diversi canali, per abilitare le logiche di sgancio e ripristino dei carichi svolte da IKON SERVER, secondo criteri e sequenze modificabili direttamente dall'utente finale attraverso una pagina dalla grafica semplice ed intuitiva, gestibile anche da tablet e smartphone.

Controllo carichi

La nuova gestione carichi - ovviamente compatibile anche con dispositivi di controllo carichi esterni, nel qual caso si riduce ad una visualizzazione e gestione - si inserisce in una più ampia gestione energia, già oggi in grado di offrire una visuale di insieme del fabbisogno energetico dell'edificio, e che sarà arricchita a breve da nuove funzioni di contabilizzazione e reportistica.

 

NUOVA GESTIONE LUCI RGB

La gestione RGB di IKON SERVER, già presente nelle versioni precedenti, si arricchisce della possibilità di memorizzare le combinazioni di colore direttamente nel popup di controllo, da parte dell'utente finale:

RGB

I preset RGB, una volta creati all'interno del popup, possono essere richiamati non solo facendo semplicemente click su di essi, ma anche all'interno di funzioni logiche, scenari ed eventi: sono infatti oggetti a tutti gli effetti, gestibili in amministrazione come qualunque altra funzione della supervisione.

Per particolari applicazioni, è nato inoltre un nuovo selettore, che consente all'utente finale di regolare la temperatura del colore:

Temperatura colore

Il controllo prevede la presenza di due corpi illuminanti dimmerati con differente temperatura di colore, e ne consente la regolazione incrociata in modo molto semplice ed intuitivo: spostando il "cursore" da destra a sinistra si interviene sul "rapporto" tra le due fonti, e quindi sulla temperatura complessiva di bianco, mentre spostandosi in verticale si regola la luminosità complessiva, fino al completo spegnimento.

 

NUOVA GESTIONE MULTIUTENTE

La nuova versione permette di accedere con il medesimo utente da più di una postazione client in contemporanea, senza perdere la sessione di lavoro: in questo modo non è più necessario dover creare un account per ogni postazione, operazione che - soprattutto nelle installazioni con numerosi touch - richiedeva particolare attenzione e lavoro, soprattutto nella manutenzione dei diritti di accesso e delle password. Ora, in modo molto più semplice, è possibile utilizzare lo stesso account per tutte le postazioni che necessitano dei medesimi diritti di accesso...

Multiaccesso

Inoltre, la nuova gestione utenti permette di associare direttamente agli utenti uno o più "salti pagina" a fronte di eventi che si verificano nell'impianto. in questo modo è possibile portare automaticamente tutti i client su cui è connesso un determinato account ad una specifica pagina della supervisione quando si verifica un allarme (es: per visualizzare il flusso di una o più telecamere IP).

Oppure, come dettagliato più avanti, se si dispone del modulo VOIP, è possibile chiamare tutti i client in cui un utente è connesso semplicemente digitando il suo nome o a fronte di eventi / allarmi, potendo specificare come debba essere gestita la telefonata una volta che l'utente risponde.

 

SERVIZI VOCALI INNOVATIVI

Le funzioni integrate VOIP sono state completamente rinnovate ed arricchite di nuove funzionalità. Con la nuova versione, non appena di effettua il login su IKON SERVER (dotato di licenza VOIP) il browser diventa automaticamente abilitato alle funzioni vocali, senza bisogno di alcuna configurazione in amministrazione. E' possibile a quel punto chiamare direttamente gli altri utenti digitando semplicemente il loro nome, o il loro "alias numerico" se si utilizza il tastierino di un telefono IP: tutti i client in cui quell'utente è connesso (PC, touch, dispositivi mobili) suonano contemporaneamente...

Gli utenti possono essere trascinati in amministrazione direttamente all'interno di uno o più gruppi di chiamata, per configurare velocemente le regole con cui debbano essere gestite chiamate telefoniche e videocitofoniche.

Ma non solo: le chiamate VOIP possono essere effettuate anche in automatico da IKON SERVER nell'ambito di scenari, logiche ed eventi, senza doversi preoccupare di dove siano connessi gli utenti. Essi saranno sempre raggiunti dalle chiamate... Viceversa, è possibile associare ai telefoni IP, ai videocitofoni ed ai gruppi di chiamata uno o più eventi attivi, in modo da inviare comandi sul bus KNX all'inizio ed alla fine di una conversazione VOIP (es: accensione automatica di luci esterne durante una chiamata dal videocitofono).

Infine, è possibile associare uno o più oggetti della supervisione come "comandi rapidi", in modo che essi risultino disponibili nel popup di conversazione audio/video quando si effettua o riceve una chiamata VOIP:

Videocitofono

Per ulteriori dettagli, vi invitiamo a consultare la pagina relativa alle applicazioni videocitofonia e comunicazione, e a scaricare il manuale di configurazione del modulo VOIP di IKON SERVER dall'area SUPPORTO.

 

UNA NUOVA ESPERIENZA MULTIMEDIALE 

IKON SERVER integra un nuovo set di script per la gestione del sistema multimediale SONOS, tra i più diffusi ed innovativi nel panorama dei multiroom basati su rete IP. Grazie a queste librerie, facilmente integrabili all'interno della supervisione attraverso la funzione di scripting personalizzato, è possibile controllare lo stato di ogni zona del sistema multiroom, cambiare traccia, regolare il volume e la modalità di riproduzione, sia tramite azione diretta nel frontend - a tale scopo, è nato il nuovo oggetto composito "zona audio multiroom"...

SONOS

... che in modo automatico, associando ogni singola funzione SONOS ad altrettanti comandi / stati del sistema KNX. Per saperne di più sul sistema SONOS, visitate il sito www.sonos.com.

In alternativa al sistema SONOS, la versione 1.1 integra una libreria di supporto anche per il sistema DUNE HD (http://dune-hd.com/eng/), che alcuni clienti ci hanno richiesto di integrare. A breve inoltre sarà aggiunto anche supporto per il sistema Logitech SqueezeBox...

 

NUOVI SERVIZI METEO

Dopo l'interruzione dei servizi meteo GOOGLE, a cui le precedenti versioni si appoggiavano, abbiamo identificato ed integrato un nuovo servizio più professionale ed affidabile, mantenendo inalterata la gestione all'interno del nostro supervisore. Per accedere ai nuovi servizi, è necessario creare un proprio ID registrandosi gratuitamente sul sito www.worldweatheronline.com...

World Weather Online

... ed inserire il proprio codice personale all'interno di IKON SERVER, oltre alla località per la quale si desiderano ricevere le previsioni meteo.

 

UNA GESTIONE TUTTA NUOVA PER I DISPOSITIVI iOS

La nuova versione è accompagnata da una nuova release delle app IKON e IKON HD, rispettivamente per iPHONE e iPAD, compatibile con il nuovo sistema iOS6. La nuova APP è stata profondamente modificata per essere più veloce ed affidabile; una nuova strategia permette inoltre di passare da WIFI a 3G e viceversa in modo molto più veloce, senza dover ricaricare nuovamente l'interfaccia grafica con lunghi tempi di attesa. La nuova APP sarà presto disponibile per il download gratuito da iTUNES; nel frattempo, le vecchie versioni possono comunque essere utilizzate, ma senza questi benefici prestazionali.

La versione 1.1 di IKON SERVER risolve inoltre, anche per la navigazione da browser SAFARI, le problematiche di aggiornamento delle icone introdotte dalla versione iOS6 del sistema operativo mobile Apple, che - come segnalato in questo precedente post - sono dovute ad una gestione non standard delle cache da parte del nuovo browser mobile.

 

PERSONALIZZAZIONE GRAFICA AI MASSIMI LIVELLI

La nuova versione introduce la possibilità di creare nuovi "rendering grafici", ovvero le definizioni con cui il software gestisce la visualizzazione grafica degli oggetti nelle diverse pagine della supervisione. In questo modo, è possibile estendere la libreria di fabbrica, caricando nuove icone e definendo in modo completamente personalizzato come gli oggetti debbano apparire nelle diverse visualizzazioni.

Modifica rendering

Questa nuova sezione in amministrazione permette innanzitutto di ovviare all'assenza, all'interno della libreria base, di specifiche gestioni grafiche per dispositivi KNX particolari; le stesse funzioni di uso comune (es: luci, clima, tapparelle etc...) possono peraltro essere personalizzate caricando nuovi set di icone, o anche solo modificando leggermente i valori inviati / ricevuti dal bus, ad esempio per gestire attuatori configurati per operare in modo "inverso" rispetto alle configurazioni abituali.

Come già accaduto fino ad oggi, vi invitiamo comunque a segnalarci eventuali esigenze non presenti nella libreria base, in modo da poterle inserire nelle prossime versioni, a beneficio anche di altri utilizzatori...

   

NUOVA IMPORTAZIONE CSV PER I PROGETTI KNX

La nuova versione introduce una importante novità per la configurazione delle installazioni KNX: oltre alla "classica" importazione dei progetti esportati da ETS tramite il tool gratuito "ETS2IKON", è possibile caricare all'interno della supervisione uno o più indirizzi di gruppo KNX semplicemente compilando un file CSV (utilizzando, ad esempio, Microsoft Excel oppure OpenOffice) contenente l'etichetta nella prima colonna (la quale sarà utilizzata per identificare l'oggetto all'interno del software) e l'indirizzo di gruppo nella seconda.

La procedura di importazione CSV è compatibile peraltro anche con i files generati dalla funzione "esporta in CSV" di ETS, tramite la quale è possibile salvare su file interi "rami" del progetto, senza passare tramite il tool di esportazione. Questa funzionalità risulta particolarmente indicata per gestire dispositivi particolari (es: gateway tecnologici con altri sistemi o tecnologie) che, tipicamente, non prevedono oggetti di comunicazione da inserire all'intermo degli indirizzi utilizzati per la comunicazione; questi indirizzi vuoti, infatti, non vengono importati dalla routine di importazione "standard" del progetto.

Importazione indirizzi KNX da file CSV

I nuovi oggetti creati da file CSV vengono creati da IKON SERVER utilizzando le REGOLE ETS che permettono di velocizzare l'associazione di icone e funzioni grafiche, in modo del tutto analogo a quanto avviene con l'importazione ETS.

 

COME EFFETTUARE L'AGGIORNAMENTO

Scaricate il pacchetto di aggiornamento dall'area SUPPORTO, all'interno della sezione SOFTWARE una volta selezionato il prodotto IKON SERVER, senza decomprimerlo (una volta scaricato) sul vostro PC. Se utilizzate SAFARI, accertatevi che il file abbia estensione "tar.gz", in caso contrario disattivate l'estrazione automatica dei tipi di files riconosciuti dal browser.

Accedete all'amministrazione di IKON SERVER e selezionate la voce "AGGIORNAMENTO SOFTWARE"; una volta caricato il pacchetto precedentemente scaricato, avviate l'aggiornamento premendo il pulsante "SUCCESSIVO". Non chiudete il browser o spegnete il webserver durante l'aggiornamento, che può richiedere anche parecchi minuti (soprattutto se si effettua l'aggiornamento da remoto). Per ulteriori dettagli, si rimanda al MANUALE DI INSTALLAZIONE.

ATTENZIONE: causa limitazioni di alcune versioni precedenti, si consiglia di riavviare manualmente IKON SERVER al termine dell'aggiornamento in modo da essere sicuri che la nuova versione software venga correttamente attivata. Ricordiamo inoltre di cancellare tutte le cache dei browser precedentemente utilizzati per la supervisione di IKON SERVER, in quanto alcuni contenuti potrebbero non aggiornarsi correttamente e determinare malfunzionamenti.

 

Per poter operare anche dal vostro PC/MAC senza bisogno di connessione diretta al webserver, scaricate la versione aggiornata di IKON PDK sempre dall'area SUPPORTO. Vi ricordiamo infatti che IKON PDK non può essere aggiornato con gli usuali pacchetti di aggiornamento, e deve essere scaricato a fronte di ogni aggiornamento di versione, per essere utilizzato al posto delle versioni precedenti. Solo in questo modo è garantita la piena interoperabilità tra i progetti che realizzate "offline" e quelli presenti a bordo dei webserver installati presso i clienti.

Per ulteriori informazioni su IKON PDK, consultate la pagina ad esso dedicata.

 

CONCLUDENDO...

La versione 1.1 rappresenta una evoluzione notevole rispetto alla release precedente di IKON SERVER, sia dal punto di vista della stabilità (molti sono infatti i fixing di problematiche e imperfezioni segnalate sulla versione precedente) che delle nuove funzioni, come abbiamo cercato di evidenziare in questa newsletter. Vi invitiamo ad aggiornare i vostri IKON SERVER in modo da sfruttare appieno le potenzialità della nostra piattaforma di supervisione, ed essere pronti a recepire le prossime novità. Se viceversa non avete ancora sperimentato l'esperienza della gestione intelligente di IKON SERVER per il vostro edificio domotico (o quello dei vostri clienti), la nuova versione è un motivo in più per provarla...

 

Il team Domotica Labs

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, tra cui quelli di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK