Richiedi Preventivo
04/02/2019

NUOVO IKON 2.6.0

PANORAMICA DELLE NUOVE FUNZIONALITA'

Dopo un intenso periodo di sviluppo e di beta testing sul campo, abbiamo pubblicato la nuova versione 2.6.0 di IKON SERVER. Vediamo insieme le numerose novità di questa release...

 

MODULO LOGICO AVANZATO LUA

Una delle novità più salienti della 2.6 è il nuovo modulo logico avanzato, che permette di realizzare reti logiche complesse, sfruttando una libreria di più di 40 blocchi logici, tra cui:

  • Logiche combinatorie

  • Operatori matematici

  • Operatori di confronto

  • Sequencer di vario tipo

  • Selettori, encoder / decoder, flip/flop, latch

  • Contatori

  • Timers e pianificazioni

E' possibile realizzare più programmi logici in esecuzione simultanea, ognuno dei quali articolato su uno o più task, ovvero reti logiche con oggetti di varie tecnologie anche contemporanee (KNX, MyHOME, Modbus, Elektra, sistemi di sicurezza etc...), realizzate con una grafica simile ai già noti eventi programmabili.

I programmi, creati tramite una grafica intuitiva e semplice, producono un compilato LUA che viene poi messo in esecuzione in backgroundin modo simile a quanto avviene nei PLC.

Grazie a questo modulo, IKON SERVER fa un salto enorme nella direzione di svolgere sempre più il ruolo di automation gateway di edifici anche complessi. Chiedici subito una licenza di prova!

 

SUPPORTO INTEGRATO PER I NOSTRI MODULI 4IN+4OUT

In tutte le situazioni in cui non è presente o economicamente sostenibile un impianto bus, ed è necessaria l'automatizzazione e remotizzazione di un numero ristretto di ingressi / uscite, l'accoppiata del nostro modulo 4IN+4OUT con IKON SERVER è l'ideale.

E' sufficiente collegare uno o più moduli (fino ad un massimo di 16) alla porta RS485, ed indirizzare ognuno di essi con l'apposito dip-switch, per averli immediatamente disponibili in IKON; nel webserver è sufficiente a sua volta impostare l'indirizzo, e scegliere se gli ingressi debbano essere utilizzati come digitali oppure analogici.

A quel punto, ingressi ed uscite sono immediatamente disponibili nella supervisione, per essere inseriti negli ambienti, scenari, logiche, pianificazioni etc...

I moduli 4IN+4OUT possono essere inoltre velocemente combinati con altre tecnologie gestite da IKON, trascinandoli in un EVENTO PROGRAMMABILE e connettendo ingressi e/o uscite con altri blocchi logici:

In questo modo è inoltre possibile facilmente associare tra di loro ingressi ed uscite dei moduli 4IN+4OUT stessi, per comandare ad esempio una uscita con un pulsante fisico (tradizionale) collegato a sua volta ad un ingresso.

 

 

SUPPORTO PER ASSISTENTI VOCALI

IKON SERVER permette di gestire le diverse tecnologie domotiche sotto il suo controllo, attraverso gli assistenti vocali GOOGLE HOME e AMAZON ECHO.

L'integrazione può avvenire in due modalità.

Attraverso il servizio IFTTT, innanzitutto, è possibile interfacciare IKON SERVER con centinaia di altri servizi o dispositivi, tra cui appunto Google Assistant e Amazon Alexa; è sufficiente associare IKON al proprio account IFTTT, stabilire quali oggetti debbano essere comandati, e per ognuno di essi associare una frase, che dovrà essere detta a voce agli assistenti vocali. Per approfondimenti su come configurare IKON con IFTTT e, in particolare, con GOOGLE HOME (la configurazione di Alexa è analoga) guarda questi approfondimenti:

 

Con la versione 2.6 abbiamo ampliato notevolmente le possibilità di interazione con gli assistenti vocali, avendo introdotto la nuova funzione VOICE BRIDGE, grazie alla collaborazione con Voxior, servizio largamente utilizzato per l'interfacciamento di impianti di home automation con gli assistenti vocali Google e Amazon.

Grazie a questo servizio, gli oggetti di IKON SERVER vengono riconosciuti a tutti gli effetti come accessori domotici dagli assitenti vocali, e rientrano quindi appieno nella loro gestione domotica. In questo modo è possibile non solo comandare le diverse funzioni, ma anche di richiedere informazioni sullo stato dell'impianto, oppure inserire le funzioni di IKON all'interno di routine e scenari gestiti direttamente da Google Home o Alexa.

Se sei interessato a questo servizio, leggi questo approfondimento, che contiene tutte le informazioni sulle potenzialità e su come configurarlo all'interno del tuo IKON SERVER:

 

INTEGRAZIONE CLOUD

La versione 2.6 di IKON SERVER si integra con il nostro cloud, e permette - oltre all'attivazione del servizio di voice bridge di cui abbiamo già parlato - di bypassare l'apertura delle porte IP sul router, grazie al servizio di remotizzazione basato su cloud.

Una volta creato un account sul nostro cloud ed associato il tuo IKON SERVER, è sufficiente attivare il servizio di remotizzazione porte nell'apposta sezione SERVIZI CLOUD all'interno del webserver, ed il gioco è fatto. Un indirizzo IP pubblico virtuale viene automaticamente associato al tuo IKON, e ti permette di accedere in modo comodo e sicuro (la comunicazione tra il webserver ed il cloud è protetta da una VPN), anche nei casi in cui la connessione internet locale non permetta di aprire porte, senza bisogno di ulteriori servizi (es: DYNDNS).

Il servizio di remotizzazione è disponibile solo sugli IKON SERVER di nuova generazione (nuova versione hardware su 5 moduli DIN); sugli IKON precedenti, continua ad essere necessaria la configurazione del router, e l'eventuale appoggio ad un DYNDNS.

Per ulteriori informazioni su questo servizio, visita questa pagina di approfondimento:

 

ACCESSO CON QR

Da oggi è molto più semplice e veloce accedere ad IKON SERVER dai dispositivi mobili, grazie alla nuova funzionalità di accesso con codice QR.

Una apposita pagina nel menu di amministrazione di IKON permette di impostare tutti i parametri di accesso, e quindi generare un codice QR da inviare ad ogni utente del webserver. Avendo installato la app IKON 2 sullo smartphone, è sufficiente scansionare il codice QR (oppure aprire il file se ricevuto via mail o WhatsApp) per entrare automaticamente, senza dover configurare nulla!

La nuova funzionalità può essere utilizzata per...

  • Semplificare la configurazione della app agli utilizzatori finali

  • Fornire un accesso temporaneo ad IKON senza evidenziare i dati di accesso e le credenziali

  • Gestire l'automazione di camera in hotel, B&B e residence direttamente ai clienti tramite app e codice QR valido durante la permanenza

Per usufruire della nuova funzionalità, devi disporre della versione più recente delle app per Android e IOS. Informazioni ed istruzioni dettagliate su come configurare ed usufruire di questa funzionalità, si possono trovare nel MANUALE DI INSTALLAZIONE GENERALE di IKON SERVER.

 

NUOVA GESTIONE DI RETE

La pagina di configurazione di rete di IKON SERVER è stata completamente rivista, e permette un controllo più puntuale e preciso delle connessioni attive.

In combinazione con la nuova versione hardware di IKON su 5 moduli DIN, questa pagina permette di gestire non solo la comunicazione tramite LAN, ma anche le seguenti connessioni, anche in contemporanea:

  • WIFI

  • 3G

La nuova pagina permette non solo di configurare le diverse connessioni di rete, ma anche di monitorarne lo stato di funzionamento.

Nota: le connessioni WIFI e 3G sono disponibili solo con la nuova generazione hardware di IKON SERVER (5 moduli DIN) e richiedono specifica versione di prodotto.

RICHIAMO APP DI TERZE PARTI

Da oggi è possibile aprire app di terze parti direttamente dalla app IKON 2. E' sufficiente creare un collegamento, scegliere la tipologia "APP" (invece di URL) e selezionare una delle app predefinite oppure, se la app non è nella lista, inserire il suo "URL schema", ovvero un link particolare che lo smartphone (o il tablet) riconosce e usa per lanciare la app, oppure (sotto Android) direttamente il suo "bundle name" ricavabile da Google Play Store.

Grazie a questa nuova funzione, è possibile creare un'esperienza di gestione dell'edificio intelligente ancora più integrata, richiamando app dedicate per le varie apparecchiature (sistemi audio/video, telecamere e DVR, antifurto etc...) e tornando alla schermata di IKON2 in modo impercettibile per l'utente.

Nota: su IOS questa funzionalità è in corso di beta testing, e verrà resa disponibile a breve.

 

HOMEPAGE PERSONALIZZATA PER UTENTE

Un'altra novità molto attesa di IKON 2.6 è la possibilità di specificare una homepage per ogni utente.

Questa funzionalità, utile soprattutto in ambito terziario o alberghiero, in combinata con la gestione dei gruppi utente di IKON, permette di indirizzare gli utenti alla loro pagina dedicata (es: camera di hotel, ufficio etc...) senza dover transitare dalla homepage, e limitando la navigazione solo a quell'ambiente specifico.

La homepage personalizzata si configura nella scheda di ogni utente, trascinando direttamente l'ambiente desiderato dall'albero laterale o dai risultati della ricerca.

 

STATUS BYTE

IKON SERVER permette, a partire dalla versione 2.6, di interpretare valori numerici che contengono, a loro volta, sotto-informazioni, separandoli nei loro componenti in modo molto semplice. Tipicamente questa funzionalità viene utilizzata da dispositivi KNX o Modbus per risparmiare il numero di indirizzi utilizzati per comunicare informazioni di stato.

Dopo aver creato uno status byte dal menu laterale (sezione FUNZIONI AVANZATE) è sufficiente associare l'oggetto in ingresso, e creare tanti oggetti virtuali quanti sono le sotto-informazioni contenute nel pacchetto dati iniziale, specificando per ognuno il numero di bit e la posizione dei bit all'interno del pacchetto originale.

In questo modo è possibile non solo gestire le "classiche" maschere di bit, nelle quali ogni singolo bit rappresenta una informazione I/O, ma anche dati compositi, nei quali un gruppo di bit va interpretato a livello numerico, come ad esempio nei telegrammi di stato di alcuni gateway KNX / DALI.

 

FUNZIONE IP ROUTER KNX

La connettività KNX di IKON SERVER si arricchisce di una importante funzionalità: da oggi il webserver può fungere da IP router, veicolando in modo bidirezionale i telegrammi KNX tra bus e rete LAN, attraverso il protocollo standard KNXNET/IP ROUTING.

Per usufruire della nuova modalità, è sufficiente abilitare il corrispondente flag nella pagina di configurazione della comunicazione KNX.

Attenzione: questa funzione non deve essere abilitata se nella stessa rete e sullo stesso bus è già presente un altro IP router; in caso contrario, si genera un loop che blocca il funzionamento dell'intero impianto KNX.

 

 

ALTRE NOVITA' DELLA VERSIONE 2.6

In aggiunta a quanto visto prima, la versione 2.6 contiene numerose migliorie e fixing; ti elenchiamo i principali:

  • MODBUS: 

    Introdotti indicatori grafici sull'esito di comunicazione di ogni registro, per facilitare la mappatura dei dispositivi slave

    Introdotte nuove codifiche ad 8 byte

    Risolte problematiche legate al tempo di fine ciclo, resa più flessibile la gestione dei valori numerici con e senza virgola

    Ottimizzato il tempo di polling, soprattutto in caso di interrogazione di registri in modalità "maschera di bit"

  • REPEATERS: Introdotta nuova tipologia di oggetto che permette la ritrasmissione, periodica o su evento, dello stato di uno o più oggetti associati, in base all'ultimo valore pervenuto ad IKON. Molto utile quando si utilizza IKON SERVER come gateway tecnologico, perché permette di interrogare IKON e di ottenere lo stato on demand degli oggetti tra una tecnologia e l'altra

  • AMBIENTI in AMMINISTRAZIONE: introdotta la possibilità di comandare, impostare la funzione, il rendering, lo stato di visibile, e la sincronizzazione su cloud, per ogni oggetto contenuto, direttamente dalla scheda dell'ambiente

  • STRING PILOTS: Introdotta possibilità di inviare stringhe via seriale oltre che via rete (TCP, UDP, HTTP e HTTPS), e bugfixing vari

  • RENDERING: 

    Risolto problema di selezione e personalizzazione rendering in caso di assenza della licenza KNX

    Risolto problema di errato filtro nel popup di selezione in alcuni casi (es: registri modbus, registri S7 etc...) una volta scelto un rendering per la prima volta

  • ELEKTRA: migliorato il supporto integrato delle nostre prese WIFI, introdotta possibilità di gestire le prese WIFI all'interno di eventi programmabili

  • VOIP: introdotta la possibilità di creare messaggi vocali pre-registrati da richiamare automaticamente all'interno di chiamate vocali o su eventi domotici

  • METEO: Bugfixing su alcuni oggetti stazione meteo e aggiornamento dei contenuti meteo nella home in alcune condizioni precedentemente non gestite

  • BTICINO EMS: Risolto problema di codifica in caso di valori negativi letti dai misuratori

  • BTICINO MyHOME: Introdotte numerose ottimizzazioni alla comunicazione, risolta problematica in caso di dispositivi con PL=0
  • SIEMENS S7: 

    Introdotto flag per pianificare oggetti registro (prima non presente)

    Bugfixing campo valore, ora si aggiorna correttamente in tempo reale e permette contestualmente invio valori

    Bugfixing connessioni in ingresso su oggetti di tipo registro (prima mancanti)

  • IFTTT: 

    Introdotto log delle chiamate IFTTT sia da che verso il servizio, in modo da monitorare le azioni svolte attraverso questo servizio, e risolvere più facilmente situazioni in cui la comunicazione non funziona correttamente

    Introdotta possibilità di agganciare un IKON SERVER a più account IFTTT contemporaneamente 

    Bugfixing per alcune casistiche di configurazione, prima non correttamente funzionanti

  • VOIP: disattivazione del supporto alle chiamate integrate nel browser (da tempo non è più supportate da Google Chrome) - in casi specifici dove questa funzionalità è resa necessaria, può essere ri-attivata con apposita opzione

  • PHILIPS HUE: risolti problemi di discovery delle luci, ampliato supporto a diverse tipologie di lampadine, migliorata gestione di lampadine non ancora supportate

  • BENTEL: risolte problematiche di comunicazione in alcune configurazioni, e migliorato supporto per comandi di esclusione delle zone

  • SICUREZZA: ottimizzati tempi di inserimento del PIN da tastierino a video per dispositivi mobili

  • VIVALDI FREENET: bugfixing vari alla grafica ed alcuni comandi ai terminali di zona

  • SONOS: introdotti numerosi fixing e risolte problematiche di visualizzazione dei singoli comandi di una zona all'interno degli ambienti grafici di IKON

  • REPORTISTICA: introdotte etichette valori direttamente su grafico, introdotta possibilità di creare grafici di tipo radar, bugfixing vari

  • GESTIONE UTENTI: introdotto avviso per utenti con password predefinita, ristretto accesso alla modifica utenti, introdotta possibilità di cambiare la propria password per ogni singolo utente


INSTALLAZIONE DI IKON 2.6

Accedendo all'area amministrativa di IKON SERVER, se il webserver è connesso ad internet, viene mostrato automaticamente un avviso di disponibilità della nuova versione software. E' sufficiente premere sull'avviso e seguire le istruzioni a video, per portare IKON alla nuova release, senza perdere il progetto o altre configurazioni effettuate.

E' comunque sempre raccomandato effettuare preliminarmente un backup di tutta la configurazione ed un export dei dati di storico (se presenti) ed un riavvio del webserver. Inoltre, è consigliabile riavviare il webserver (attraverso la pagina di DIAGNOSTICA) prima di effettuare l'aggiornamento.

Se l'avviso sulla nuova versione non viene visualizzato, il tuo IKON SERVER potrebbe avere una versione hardware non più compatibile con questa nuova release. In questo caso, contatta il nostro servizio clienti, per valutare come gestire l'upgrade del tuo webserver.

Per qualunque ulteriore informazione o approfondimento, non esitare a contattare il nostro servizio clienti!

Il team Domotica Labs

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, tra cui quelli di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK